Filler Acido Polilattico

medicina estetica viso

L’Acido Polilattico è largamente utilizzato nell’ambito della medicina estetica, dove viene utilizzato sotto forma di filler in alternativa alla chirurgia. Il successo del suddetto acido è da ricercarsi nelle sue interessanti proprietà: biodegradabile, assorbibile e immunologicamente inerte.

Valida alternativa al lifting, l’Acido Polilattico Sculptra® è utilizzato per correggere imperfezioni ed inestetismi del volto, quali:

  • Rughe superficiali;
  • Piccoli solchi/pieghe naturali della pelle;
  • Piccole lesioni cicatriziali chirurgiche o lasciate dall’acne;
  • Zigomi cadenti, poco accentuati e scarsamente evidenti;
  • Mento “debole” e poco armonioso;
  • Occhiaie marcate.

Da alcuni anni, inoltre, è stata ideata una nuova metodica d’applicazione dell’acido polilattico per poter anche trattare glutei, braccia e cosce.

Durata trattamento
30 minuti
Riposo post trattamento
non necessario
Modalità e tecnica
ambulatoriale / micro-iniezioni
Anestesia
nessuna
Ritorno alla vita sociale
immediato
Ritorno all'attività fisica
immediato

Tempi e risultati

  • Le micro-particelle di acido polilattico, opportunamente diluite in acqua sterile, vengono iniettate nello strato sub-dermico attraverso siringhe munite di aghi sottilissimi. La presenza di acido polilattico nel derma stimola gradualmente e progressivamente la produzione di neo-collagene. Questo permette, dopo sole 4-6 settimane, un considerevole aumento di volume delle aree atrofiche del volto.
  • Ciclo completo trattamento: Si stima tuttavia che per ottenere un risultato apprezzabile e soddisfacente, siano necessarie almeno 3 sedute per la correzione di piccoli difetti del volto e 5-6 trattamenti per ripristinare gravi alterazioni di natura prettamente estetica (es. volumizzare mento e zigomi).
  • Dopo un periodo di tempo variabile dai 12 ai 30 mesi, l'acido polilattico viene completamente riassorbito dalla pelle.
  • I possibili effetti indesiderati sono: piccoli ematomi, ecchimosi, edemi, rossore o piccoli sanguinamenti, che tendono comunque a risolversi spontaneamente nell'arco di pochi giorni. Ricordiamo inoltre che questo trattamento è sconsigliato durante la gravidanza e l’allattamento e nei soggetti sensibili od allergici a questa sostanza.
CHI SIAMO

Scopri di più
IL NOSTRO TEAM

Scopri di più
I NOSTRI PREZZI

Scopri di più